Import Export di farmaci

Import Export di farmaci

L’UE è leader nel mercato mondiale Import Export di farmaci, rispettivamente con 75 Miliardi e 144 Milioni, appena avanti a U.S.A. e Svizzera. 

L’Italia, in proporzione alla sua grandezza, occupa un ruolo importante nello scacchiere internazionale relativo al commercio di medicinali da e verso l’estero. Per questo motivo Retefarmanet lavora quotidianamente al fianco delle sue farmacie per proporsi con un progetto strutturato agli interlocutori stranieri con i quali siamo in contatto da qualche anno. L’obiettivo è quello di rafforzare assi commerciali con professionisti di mercati diversi da quello italiano, importando ed esportando farmaci, così da consolidare un canale alternativo di compravendita ed un relativo aumento di fatturato e guadagni. 

I dati presentati in questo articolo sono elaborati dall’Eurostat relativamente all’anno 2016.

Import ed Export del settore farmaceutico

I Paesi dell’Unione Europea esportano medicinali e farmaci prevalentemente negli Stati Uniti (34%), Svizzera (11%), Cina (6%), Giappone (6%) e Russia (4%); Questi 5 stati, in totale, rappresentano oltre il 60% di tutte le transazioni in uscita.

Per quanto concerne le importazioni verso l’UE, invece, registriamo un altro primato degli Stati Uniti (42%) e della Svizzera (35%); un dato significativo, inoltre, è che nessuna altra nazione raggiunge la soglia del 5%. 

Scambi di farmaci dal 2002 ad oggi: una crescita costante

Il commercio farmaceutico esterno all’U.E. è decollato (quasi triplicato) passando dai 76 Miliardi del 2002 ai 220 del 2016; anche all’interno della nostra Unione Europea si registra un trend di crescita, precisamente da 156 a 327 Miliardi.

Complessivamente, poi, le esportazioni sono aumentate più rapidamente delle importazioni, per cui l’ago della bilancia al 2016 pende a favore dell’Export per circa 70 Miliardi di Euro.

Il mercato import export in Europa ed in Italia

«Nel 2016 il maggior mercato europeo in termini di Miliardi per l’Export, in valori assoluti, è quello della Germania con oltre 23,5, Regno Unito con 15,8, Francia 14,2, Irlanda 13,9 […]  e Italia 7,5. Sul versante import invece il mercato maggiore è quello del Belgio con 14,4, seguito da Germania 12 […] e Italia 7,8. 

Tra gli Stati membri dell'Ue, la Germania ha assorbito un quarto di tutte le esportazioni extra-Ue seguita da Belgio (13%),  Regno Unito (11%), Francia e Irlanda (10%). 

L'Italia copre invece il 5% dell'export europeo. […] 

Tre dei maggiori cinque esportatori sono anche tra i primi 5 importatori. Si tratta di Belgio  (19%), Germania (16%) e Regno Unito (11%). Altri grandi importatori sono i Paesi Bassi (14%) e l'Italia (10%) […]». (Fonte: Quotidiano Sanità


Credi nell’Import Export di farmaci?
Noi Fortemente.

Collaboriamo


Condividi: